Ti piace il mio blog?

giovedì 7 febbraio 2013

Cima Valles o Venegia (mt. 2305) - Val Travignolo - Gruppo Pale di S.Martino



Cima Valles


EveryTrail - Find trail maps for California and beyond

Accesso: A 22 uscita Egna-Ora poi prendere per la Val di Fiemme e Fassa fino a Predazzo. Ora a destra in direz. Passo Rolle,passato Paneveggio prendere a sinistra in direz. Passo Valles fino a poco prima del primo tornante a sinistra in loc. Casoni con parcheggio a destra.
Punto di partenza: Dal parcheggio in Loc. Casoni
Dislivello: m 615
Esposizione: sud
Durata salita: 2 ore
Sviluppo: km 4,43
Difficoltà: nessuna,fare attenzione solo alla cresta finale con cornici
Caratteristiche discesa: molto bella dalla cima fino al bosco per ampi prati con adeguate pendenze  Attrezzatura: normale da sci alpinismo
Punti di appoggio: Malga Venegia (mt. 1778)
Escursione effettuata in data: 07/02/2013
Traccia salita gps download 
Traccia discesa gps download: la stessa di salita
Foto
Cartina topografica del percorso
Dove mangiare: Malga Venegia sul percorso oppure al Rifugio Capanna Passo Valles 
Voto: 7,5

Breve ma bellissimo itinerario quello che dal Pian dei Casoni,lungo la stupenda Val Venegia,porta a Cima Valles o Venegia lungo un percorso non difficile ma pieno di emozioni visto lo splendido scenario che si forma grazie agli abeti secolari,il Rio e l'immacolata neve a far da contorno,
Dal parcheggio prendo la forestale in direzione Malga Venegia (mt. 1778) che praticamente in falso piano attraversa uno splendido bosco di abeti lungo il Rio fino alla Malga. La forestale e' battuta dal gatto delle nevi quindi percorribile anche a piedi. Dietro la Malga seguo il sentiero estivo N° 750 che sale dritto tenendo il Rio alla mia destra e e cercando di stare il più possibile vicino al bosco a sinistra. Passato un piccolo ponte di legno arrivo in fondo al canalone e giro stretto a sinistra salendo tra gli alberi e in poco tempo esco in campo aperto per poi poggiare leggermente a destra da dove comincio già ad intravedere la cima ma non la croce. Dalla Malga sto stracciando in neve fresca e la fatica va a braccetto con la gioia al pensiero della sciata che mi aspetterà. Mirando dritto a Nord cerco le curve più docili per raggiungere la Forcella di Venegia che faccio mia con diverse inversioni mai troppo sul ripido. Dalla cresta,facendo attenzione alle grosse cornici,raggiungo in poco tempo la croce di vetta. La vista a 360° e' fantastica con le Pale di S.Martino a fare da regine,ma poi il superbo Monte Mulaz,la vicina Cima Venegiota,lo strapiombo sul Passo Valles e ancora Colbricon piccolo e grande,Cime di Ceremana e di Bragarolo e chi più ne ha più  ne metta.
Alla prossima!