Ti piace il mio blog?

sabato 14 aprile 2012

Ferrarta Sallagoni - Drena - Basso Sarca




Accesso: Strada per Drena nei pressi del campo di tamburello 
Punto di partenza: sentiero sul secondo tornante in salita verso Drena  
Dislivello: m 200  
Esposizione: Ovest
Durata salita: 2 ore
Sviluppo: km 4,00
Difficoltà: bassa,un unico tratto di pochi metri in cui si fa parecchia forza sulle braccia
Discesa: dal sentiero che taglia i tornanti della strada che collega Drena a Dro
Attrezzatura: normale da ferrata
Punti di appoggio: nessuno
Escursione effettuata in data: 09/04/2012
Traccia salita gps download
Foto
Video
Cartina topografica del percorso
Voto: 7,5

Affascinante e per nulla difficile sentiero attrezzato quello che risale a Drena lungo il canyon del torrente Sallagoni passando attraverso la frattura creata dall'acqua attraverso i millenni. Il sentiero inizia sul lato sinistro della grotta a cielo aperto e lungo gradini e cavi metallici sale lentamente verso il castello di Drena. I passaggi non risultano mai difficili ad eccetto per un breve passaggio dove bisogna far forza sulle braccia in quanto la roccia spinge in fuori. Attraversato il primo tratto si arriva in un'apertura dall'aspetto tropicale e grazie ad un ponte tibetano,che volendo si può saltare stando a destra,si passa sull'altro argine non con poche emozioni ma sempre ben assicurati ai cavi metallici con l'imbragatura e moschettoni. Da ora si passa proprio nel letto del torrente e lentamente si raggiunge l'uscita a sinistra del torrente proprio sotto il castello di Drena. Questo percorso,mai difficilissimo,è dedicato a quelle persone che si avvicinano alle vie ferrate perchè oltre a non presentare tratti tratti tecnicamente difficili ed esposti,regala forte emozioni dal punto di vista dell'avventura del canyon. Da consigliare anche a ragazzini giovani se accompagnati da adulti.