Ti piace il mio blog?

mercoledì 13 luglio 2011

Brenta Bike - Dolomiti del Brenta tra la Val di Non,Val di Sole e Rendena




Accesso: Ponte Arche,strada dalle Sarche in direzione Tione

Visualizzazione ingrandita della mappa
Punto di partenza: APT di Ponte Arche comune di Comano
Dislivello: m 7700
Punti di pernottamento:
Agritur de Poda - Flavon -
Rifugio Peller - Cles -
Hotel Arnica - Madonna di Campiglio -
Esposizione: tutte
Sviluppo: km 188
Difficoltà: alta,da intraprendere solo se ben allenati
Escursione effettuata in data: 30 giugno e 1 2 3 luglio
Percorsi Gps:
Ponte Arche - Flavon
Flavon - Rifugio Peller
Rifugio Peller - Madonna di Campiglio
Madonna di Campiglio - Ponte Arche
Foto
Cartina topografica del percorso
Voto: 10

Quattro splendide giornate trascose con Max,Riki,Luca,Simo,Robi e Ale tra gli splendidi scenari del Brenta passando da Andalo,dalla Val di Non,Val di Sole e la Val Rendena. La prima giornata prevedeva il tratto Ponte Arche - Flavon in val di Non passando da Deggia,lago di Molveno,Andalo e Sporminore. Prendiamo subito la salita sulla statale che da Ponte Arche ,lungo la deviazione, porta a Villa Banale. Proseguendo per Dorsino prendiamo la strada sterrata indicata dal cartello Brenta Bike che ci accompagnera' per tutto l'itinerario indicandoci sempre i punti intermedi con distanze e dislivelli. Arrivati a Deggia (mt. 619) risaliamo fino al lago Nembia da dove lungo il lago passiamo anche il lago di Molveno sul lato sinistro lungo una splendida strada forestale immersa nel bosco. Passiamo il paese di Molveno (mt.868) e alla partenza dell'impianto Pradel prendiamo a sinistra la strada sterrata,sempre ben indicata con i cartelli brenta Bike,e in salita raggiungiamo la loc. Lambin sopra Andalo (mt. 1024). Pausa pranzo in paese prima della discesa su forestale veloce fino a Sporminore (mt. 515) sempre lungo l'itinerario del Brenta Bike. Ora il paesaggio cambia radicalmente con i frutteti di mele a farne da padrone con le caratteristiche stradine che li attraversano diritti con pendenze molto impegnative. Passati i paesi di Lover,Termon,Cunevo rientriamo nel bosco su terreno caratterizzato da sali e scendi fino al paese di Flavon per la nostra prima nottata all'Agritour B & B de Poda dall'ottima ospitalita' e dall'abbondante quanto naturale colazione. Per la cena ci appoggiamo all'ottima cucina del Ristorante Centrale (Tel. 0461/652178) con gli ottimi quanto squisiti Tortei della Val di Non.
Alla mattina lasciamo Flavon dirigendoci verso la parte alta del paese in direzione del Bar Ristorante Pineta da dove rientriamo nel bosco sempre su strada sterrata indicata da cartello Brenta Bike. Il percorso risulta molto piacevole e mai duro al fresco dall'ombra dei larici e dei pini. La direzione e' quella verso Terres da dove prendiamo per il tunnel ciclabile,un ex acquedotto fuori uso, che ci potera' sempre dritti verso la val di Tovel. Il tunnel e' da provare,molto umido e fresco e con le luci che si accendono man mano che si entra. Visto l'orario decidiamo di non andare al lago di Tovel ma di procedere verso Cles rimanendo sempre sull'anello prima di affrontare la lunga salita al Rifugio Peller (mt. 1990). La direzione e' quella che porta in loc. Bersaglio con l'ononimo ristorante. La strada sterrata non offre importanti bellezze naturali ma procede sempre regolare senza ardue pendenze. La vista sul lago di S.Giustina e la val di Non sono piacevoli ma il paesaggio regala emozioni solo quando arrivati a quota 1600 ca. pochi chilometri prima del rifugio. Gli ultimi tratti prima del Peller sono molto impegnativi ma lo sforzo viene premiato alla grande dal panorama,l'ambiente faunistico e la gentilezza del gestore e famiglia. La mattina,dopo un'abbondante colazione,si riparte stavolta in discesa. Scesi dal cocuzzolo dove poggia il rifugio,prendiamo per Malè e passando per alcune caratteristiche malghe ci godiamo la superba e veloce discesa con il primo tratto proprio in mezzo al bosco dove incontriamo pure un capriolo, e poi per una velocissima strada forestale che dopo più di 10 km ci porterà a Malè. Ora,dopo un breve tratto di statale ,entriamo nella ciclabile sul lato destro orografico del fiume Noce e sempre seguendo le indicazioni dell'anello Brenta Bike rientriamo nel bosco per alcuni sali e scendi per arrivare nel centro abitato di Dimaro prima e di nuovo in strada forestale nella Val Meledrio da dove inizierà la lunga ascesa verso Campo Carlo Magno (mt. 1650). La strada parte senza forti pendenze ma poi con alcuni tornanti si comincia a salire di quota in maniera più aspra per poi tornare regolare nei pressi della malga Brigida (mt. 1193). Il lungo percorso nel bosco,ca. 10 km, da poca tregua con alcune rampe difficili e tecniche prima di arrivare a malga Mondifrà (mt. 1632) da dove in poco tempo arriviamo a Campiglio (mt. 1527) all'Hotel Arnica per il giusto riposo. Il giorno seguente decidiamo di andare fino al Rifugio Stoppani (mt. 2438) lungo le piste da sci non con poca fatica. Dopo alcune foto sulle splendide montagne adiacenti ancora parzialmente innevate scendiamo fino al Rifugio Graffer (mt. 2261) per un caffè e prendiamo la direzione Boch prima e Spinale dopo in leggera salita per poi scendere di nuovo a Campiglio passando per Malga Fevri (mt. 1958).
Ora ci dirigiamo in loc. Vallesinella per strada asfaltata pianeggiante fino al parcheggio da dove giriamo stretti a destra in ripida discesa per alcuni km fino all'inizio della val d'Agola da dove inizia una lunga ma non aspra salita che ci porterà fino alla malga omonima (mt. 1592) e al lago (mt. 1588). Ora prendiamo il lato destro del lago e verso la fine seguiamo il cartello dell'anello Brenta Bike che ci manda su sentiero singolo spingendo a mano le bici per le forte pendenze che ci poteranno fino al passo Bregn dell'Ors prima (mt. 1836) e al passo del Gotro poi (mt. 1847) dove tiriamo il fiato prima della lunga discesa in direzione Malga Movlina (mt. 1803) lungo la Val d'Algone. Arrivati sulla statale dopo ca. 13 km prendiamo a sinistra in direzione Stenico prima di affrontare l'ultima discesa a Ponte Arche dove terminerà il nostro fantastico Brenta Bike.