Ti piace il mio blog?

martedì 8 marzo 2011

Cima Parì (mt. 1991) - Val di Concei - Monti della Val di Ledro



Accesso: Strada Statale fino a Pieve poi a destra in val di Concei fino a Lenzumo. Ora a destra in direzione Bocca di Trat-Rifugio Nino Pernici

Visualizzazione ingrandita della mappa
Punto di partenza: Lungo la strada fin dove si riesce in macchina causa neve e ghiaccio
Dislivello: m 950 ca.
Esposizione: Ovest - Nord Ovest
Durata salita: 3 ore
Sviluppo: km 6,60
Difficoltà: media
Attrezzatura: normale da sci alpinismo
Punti di appoggio: nessuno
Escursione effettuata in data: 8/3/2011
Foto
Video
Cartina topografica del percorso
Voto: 7,5

Gran bella gita con vista sia sul lago di garda che su quello di Ledro. Lasciata la macchina fin dove possibile mettiamo gli sci negli zaini e risaliamo la strada che porta a Bocca Trat (mt. 1581) e all'omonima Malga(mt. 1502). Arrivati sotto la malga al cartello di divieto di transito su una curva a destra,risaliamo il ripido prato cercando di stare il più possibile vicino a dei grossi abeti fino ad incrociare la strada forestale che,sotto la malga,ci porta nel bosco a destra per poi entrare in campo aperto dopo circa 200 metri. Ora risaliamo il ripido pendio rimanendo a sinistra nel mezzo dell'avallamento dove risulta più lieve. Lentamente prendiamo quota fino alla cresta facendo attenzione alle cornici di neve alla nostra sinistra e in direzione sud raggiungiamo il Dos dei Seadi (mt. 1798) da dove,sempre lungo la cresta,cominciamo a scendere lentamente senza togliere le pelli. Ancora un po' di leggera salita fino a dove con la cresta sottile e rocciosa siamo costretti a toglierci gli sci per affrontare l'ultimo tratto di cresta prima della discesa a Bocca Saval ( mt. 1720) effettuata con le pelli quindi non troppo facile. Ora abbiamo l'ultima pala della nostra cima da affrontare difronte,con la malga Saval (mt. 1692) alla nostra destra. Entriamo nella valletta tenendo la cima a destra e risaliamo fino all'estremo sud del canalino per poi,con una serie di inversioni,raggiungere facilmente la nostra meta con croce. La vista su tutta la valle di Ledro con il suo lago,i monti Cadria,Geometra,Pichea da una parte e lo Stivo,Altissimo ed il Baldo dall'altro ci gratificano dalla fatica. La discesa la effettuamo lungo il percorso di risalita,ri-pellando a Bocca Saval per portarci di nuovo in cresta per poi goderci la discesa in polvere pura fino a sotto la Malga Trat.